L’integratore naturale per contrastare il calo della libido femminile

Indice argomenti Trattati:

Cos’è e come funziona la libido femminile? Cerchiamo di capire meglio cos’è la libido femminile e come possiamo combatterla. La libido è il termine che si usa in sessuologia per descrivere il desiderio o l’attrattiva sessuale. Al giorno d’oggi, quando si parla di libido, ci si riferisce all’impulso sessuale vero e proprio. Sono molti fattori, sia fisici che psicologici, che incidono sullo sviluppo della libido, tra cui: sentimenti, fantasie, educazione, tabù, eredità, abitudini, problemi intimi, ormoni e cultura.

È appurato che la libido, aumenta ed evolve con il tempo e con l’esperienza, in particolar modo nelle donne. Infatti, la maturità sessuale viene raggiunta verso i 35 anni d’età.
Durante la menopausa, il tasso di estrogeni diminuisce e le ovaie producono poco testosterone.
Ma, nonostante questo sulla libido, intervengono fattori psicologici. Infatti, il desiderio sessuale non sempre cala con la diminuzione della produzione di ormoni.
Le donne, dopo i 35 anni di età hanno più tempo per se stesse e per la vita di coppia e, di conseguenza, dedicano più tempo anche alla vita sessuale. Ecco perché alcune donne mature presentano un elevato desiderio sessuale proprio in questo periodo.

Combattere il calo della libido femminile con Femin Plus

L’ormone che regola il desiderio è quindi il testosterone, sia nell’uomo che nella donna.
Questo ormone è prodotto dai testicoli nel uomo e dalle ovaie nelle donne e in piccola parte dalla corteccia surrenale di entrambi i sessi. Le donne, nonostante abbiano un più basso livello di testosterone, non vuol dire che abbiano una libido più bassa.
Il corpo di una donna è infatti molto più sensibile al testosterone del corpo maschile, e quindi la minor produzione viene comunque compensata grazie all’estrema sensibilità.
Durante il ciclo mestruale, le fluttuazioni ormonali influiscono particolarmente sull’intensità del desiderio sessuale femminile.
I giorni precedenti all’ovulazione infatti, il corpo femminile raggiunge il picco di estrogeni e la libido è al massimo. Dopo il parto, invece, l’organismo femminile produce la prolattina, un ormone che spegne il desiderio sessuale.

La teoria della libido di Freud

Secondo Freud, la libido è l’istinto sessuale inconscio, che è già presente nell’infanzia. Il bambino, secondo la sua teoria della libido, non è “puro” e “innocente”, ma è dotato di una vita sessuale propria. La sessualità infantile, secondo Freud, si manifesta in due fasi:

  • la fase orale: dove il bambino si provoca piacere succhiando il seno della madre (durante l’allattamento);
  • la fase anale: dove il controllo dei bisogni organici (come le feci), viene intesa dal bambino come fonte di piacere;
  • la fase genitale: data dai toccamenti degli organi genitali e dalla masturbazione che precede il periodo della pubertà.

In queste fasi, secondo Freud, lo sviluppo del bambino è chiamato perverso polimorfo, in quanto durante queste fasi, sono presenti tutti comportamenti che in età adulta potrebbero diventare delle perversioni.

La libido secondo Jung

La libido è intesa da Jung come un’energia psichica. Secondo Jung la libido è la forza vitale, che viene percepita in modo soggettivo come aspirazione e desiderio.  Jung afferma che la libido non è legata unicamente da fattori di natura biologica, ma racchiude in sé aspetti spirituali ed un movimento dinamico verso il futuro.

Cause del calo del desiderio femminile

Combattere il calo della libido femminile con Femin Plus

Tantissime sono le donne che, durante un determinato periodo della loro vita,  hanno un calo del desiderio sessuale e un’elevata difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Le cause del calo del desiderio possono essere moltissime. Tra queste ci sono:

  • L’arrivo della menopausa: il calo degli estrogeni e del testosterone sono una delle cause che destabilizzano l’equilibrio sessuale della donna. Infatti, a causa delle credenze popolari, si pensa che, con in menopausa, non si debbano avere più rapporti sessuali. Invece, questo periodo, risulta particolarmente utile sia a ricostruire l’intimità con il proprio compagno sia ad accettare i cambiamenti del proprio corpo (come l’aumento di peso);
  • La secchezza vaginale: uno dei tanti problemi che induce al calo della libido femminile, è proprio causato dalla secchezza vaginale. La mancata lubrificazione, può essere data a molte ragioni, tra cui le modifiche dell’assetto ormonale dopo il parto, durante l’allattamento e/o a causa della bassa produzione di estrogeni. La secchezza vaginale può essere risolta attraverso l’utilizzo di gel lubrificanti come a base di acido ialuronico oppure con una terapia ormonale a base di ospemifene (che stimola l’attività ormonale).
  • La pillola anticoncezionale: l’uso prolungato della pillola anticoncezionale può modificare il desiderio sessuale. Quest’ultima infatti è in grado di inspessire i tessuti della vagina, diminuendo la sensibilità degli organi sessuali. Per di più, la pillola anticoncezionale causa degli squilibri ormonali che provocano un calo della libido.
  • L’anemia sidropenica: la mancanza di ferro è il nemico numero uno del desidero sessuale. Il ferro infatti, contribuisce alla sintesi della dopamina. La dopamina ha un effetto favorente sul comportamento sessuale, infatti, questo neurotrasmettitore stimola il desiderio e la voglia di ricompensa. Ecco perché un corretto apporto di ferro è fondamentale per aumentare la libido delle persone anemiche (ma non solo).
  • Lo stress: periodi complicati, periodi ricchi di tensioni, insonnia, continue preoccupazioni, stanchezza eccessiva, ritmi troppo frenetici, impegni di lavoro, ansia sono tutti fattori che contribuiscono al calo del desiderio.
  • Cambiamenti fisici e mancanza di complicità: quando una donna vede cambiare il proprio corpo e/o quello del partner (magari con l’aumento di peso) può succedere che le donna non si sente più molto seducente e il compagno non le attrae più come una volta e di conseguenza la voglia di sesso cala drasticamente. La mente e il corpo, spesso vanno di pari passo e, la mancanza di complicità e comunicazione all’interno di una coppia, oltre alla scarsa attrazione, può essere dannosa per la libido.
  • Depressione e antidepressivi: la depressione agisce come rallentatore su tutti i processi fisici e mentali. L’attività cerebrale ridotta è associata alla mancanza di interesse per il sesso e molto spesso si hanno notevoli difficoltà a raggiungere l’orgasmo. Spesso, più che la depressione in sé, sono proprio gli antidepressivi che, come effetto collaterale causano apatia sessuale e calo del desiderio.

Come funziona l’eccitazione femminile e come stimolarla

Combattere il calo della libido femminile con Femin Plus

Moltissime sono le ricerche che gli studiosi continuano a fare per risolvere il mistero dell’eccitazione e del piacere femminile.
Non tutte le donne sono uguali e di conseguenza non esiste un unico modo di eccitarsi o di provare piacere che equivalga per tutte. L’orgasmo femminile è infatti il frutto di molti stimoli differenti. Stimoli fisici, che derivano sia dalle zone erogene, sia da altre parti del corpo e stimoli mentali. Per la donna, infatti, è molto importante essere coinvolte anche emotivamente.

Il desiderio sessuale, va di pari passo con l’eccitazione femminile. Il desiderio è infatti un’emozione che si sviluppa nel cervello, l’eccitazione è invece la risposta fisica che il desiderio sessuale produce sul corpo, in sostanza è una vera e propria concretizzazione del desiderio.
Il desiderio sessuale è fondamentale all’interno di un rapporto di coppia. Affinché il desiderio sia attivo, il cervello deve rilasciare dopamina e rallentare la serotonina (la sostanza che inibisce il desiderio).
Nella donna, il segnale più comune dell’eccitazione è la lubrificazione, mentre nell’uomo è l’erezione.

L’eccitazione femminile è comunque un fenomeno molto complesso, la risposta sessuale è regolata a livello emotivo e corticale. Molti dei disturbi sessuali sono infatti la conseguenza di paure, idee, convinzioni che influiscono in modo negativo sul normale andamento dell’eccitazione e dell’attività sessuale. I preliminari giocano un ruolo fondamentale per quanto riguarda l’eccitazione. Essi sono in  grado di attivare il cervello, riscaldare il corpo e stimolare il desiderio.

Fisiologia dell’eccitazione vaginale

La risposta genitale femminile durante l’eccitazione sessuale si caratterizza per l’aumento della lubrificazione vaginale. L’eccitazione della donna, comporta la congestione dei vasi sanguigni (di cui la parete vaginale è ricca), dei corpi cavernosi del clitoride e bulbo-vestibolari, con conseguente aumento della grandezza e lunghezza del clitoride e turgore delle labbra. Per di più si ha un aumento della sensibilità a livello genitale grazie a una serie di stimoli neuromuscolari e vasocongestizi.

La lubrificazione vaginale è data dalla presenza di un fluido dato dalla commistione delle secrezioni provenienti dall’apparato genitale. Queste secrezioni sono costituite dal trasudato vaginale, dal secreto cervicale e dalle cellule epiteliali desquamante (di provenienza cervicale e vaginale), hanno un aspetto liquido, trasparente e omogeneo.

Come riaccendere il desiderio sessuale femminile

Per riaccendere il desiderio sessuale, secondo gli scienziati e i ricercatori, bisognerebbe:

  • Iniziare a praticare un’attività che richieda il contatto fisico e la sintonia mentale (come ad esempio il ballo di coppia);
  • Tenere alti i livelli di dopamina facendo cose nuove assieme;
  • Essere stimolate sessualmente attraverso la vista. La vista di qualcosa di eccitante stimola l’irrorazione di sangue nelle zone genitali;
  • Variare le posizioni sessuali, farsi stimolare manualmente e oralmente dal partner, provare nuovi stimoli e nuove emozioni;
  • Sforzarsi di ritrovare il desiderio: a volte basta solo davvero volere cambiare le cose, per cambiarle sul serio;
  • Essere aiutate dal partner senza sforzi e costrizioni, con amore e pazienza;
  • Curando la propria immagine per sentirti meglio con te stessa e con il partner;
  • Sperimentando con i sex toys: ovviamente se usato con il partner, ci vuole una certa confidenza e bisogna superare certe inibizioni.
  • Con integratori alimentari: un miscuglio di sostanze energetiche e afrodisiache in grado di riaccendere il desiderio sessuale come Femin Plus.

Cos’è e come funziona Femin Plus

Femin Plus è un integratore alimentare per il desiderio sessuale. È di origine naturale, a base di erbe e vitamine, ed è utile per compensare delle probabili carenze e a ristabilire l’equilibrio ormonale. Serve alle donne per riscoprire la propria femminilità, riacquistare il desiderio sessuale e a vivere con serenità i rapporti intimi e a ricavarne di nuovo piacere.
Questo fantastico integratore è ideale anche per vegani, vegetariani e celiaci.
È uno stimolante naturale che esplica la sua azione non solo facendo aumentare il desiderio sessuale, ma anche regolando il ciclo mestruale e rendendolo meno doloroso. Si rivela utile anche in menopausa e nel periodo pre-mestruale, la miscela di erbe di Femin Plus, minimizza infatti gli scompensi dati dalle fluttuazioni ormonali.

Questo integratore, è commercializzato sotto forma di capsule, sono generalmente insapori e molto facili da inghiottire. Femini Plus opera sul sistema ormonale femminile grazie al mix di principi attivi naturali contenuti in ogni compressa. Ogni principio attivo presente in questo integratore svolge una funzione precisa. Dopo alcuni giorni di trattamento, si possono già notare i primi cambiamenti tra cui: una netta diminuzione dello stress, una maggior lubrificazione vaginale, maggior benessere psicologico e fisico e l’aumento della libido.

Cosa contiene Femin Plus?

Femin Plus è un mix unico di componenti naturali e contiene:

  • L-Arginina HCI: un amminoacido in grado di migliorare la circolazione, aumentare la sensibilità degli organi sessuali, aumentare il desiderio e aumentare le secrezioni vaginali e di conseguenza a migliorare la lubrificazione;
  • Estratto di radice di ginseng: risveglia e rafforza l’efficienza sessuale;
  • Estratto di radice maca: agisce positivamente sulla fertilità e aumenta l’appetito sessuale;
  • Estratto di ginko biloba: migliora la circolazione sanguigna e di conseguenza ha un effetto benefico anche sull’intensità delle sensazioni sessuali.
  • Estratto di radice di liquirizia: dona vitalità ed energia. Ha un’azione positiva sullo stato di salute generale;
  • Estratto di foglie di damiana: diminuisce lo stress e agisce sul senso di benessere. Riduce la secchezza vaginale facendola umidificare in modo adeguato;
  • Estratto di semi di trigonella-fenusterols: influisce in modo positivo sullo stato generale di salute e aumenta l’energia sessuale.
  • Estratto di cacao (Teobromina): diminuisce stanchezza e stress, agendo positivamente sul tono dell’umore;
  • Zinco: diminuisce il senso di stanchezza, aumenta la libido e rende pelle e capelli più belli;
  • Vitamina E: facilita i rapporti intimi garantendo alla vagina una lubrificazione ottimale;
  • Vitamina B6: dona energia e riequilibra il sistema ormonale;
  • Estratto di pepe nero: attiva l’irrorazione sanguigna degli organi sessuali femminili.

Come si utilizza Femin Plus

 Femin Plus si presenta in pratici flaconi da 60 capsule l’uno, e sono ideali anche da portare in borsetta. La dose consigliata è di due capsule al giorno, che vanno assunte mezz’ora prima dei pasti principali. Si possono deglutire con l’aiuto di un bicchiere d’acqua d circa 300 ml.

Le capsule devono essere conservate in un luogo asciutto e a temperatura ambiente, nella confezione originale ben chiusa. Un flacone di 60 capsule generalmente è sufficiente per un mese di trattamento.

Effetti di Femin Plus sulla sessualità

 La vita sessuale, quando si è in coppia, influisce molto sulla nostra vita quotidiana. Sessuologi e psicologi evidenziano quanto sia importante avere rapporti soddisfacenti per essere più felici e soddisfatti.
Nel momento in cui i rapporti con il partner diventano meccanici e/o noiosi, la libido cala e ci si sente insoddisfatti e talvolta giù di morale. Grazie a Femin Plus, il sesso non ti sembrerà più un obbligo, anche perché la tua libido aumenterà e di conseguenza proverai di nuovo soddisfazione in camera da letto.
Inoltre, questo integratore ti permetterà di avere degli orgasmi più lunghi e intensi, ti farà tornare la voglia di fare sesso, avrai una lubrificazione vaginale maggiore e non proverai dolore durante i rapporti con il tuo partner. Per di più è utile per compensare tutti gli squilibri ormonali e sintomi annessi, a partire dalla sindrome pre-mestruale sino ad arrivare alla menopausa.

H2 Dove si acquista Femin Plus?

Femin Plus si può ordinare direttamente dal sito del produttore. È possibile scegliere sia quanti flaconi ordinare, sia la modalità di pagamento. L’ordine viene generalmente spedito entro 24 ore dalla sua ricezione. Il prodotto arriverà al destinatario in massimo 2 giorni lavorativi ed è imballato alla perfezione. Inoltre, se il prodotto non soddisfa le proprie aspettative è possibile restituire il pacco entro 90 giorni per ottenere un rimborso.

Questo integratore non si trova in farmacia e nemmeno su Amazon, può essere acquistato unicamente dal sito ufficiale.

H3 Avvertenze e controindicazioni

Femin plus non presenta controindicazioni o effetti collaterali. Si consiglia però di non superare la dose giornaliera raccomandata sulla confezione e di tenere fuori dalla portata dei bambini. L’unica avvertenza è se siete allergici ad uno o più ingredienti presenti nel prodotto, non dovete assolutamente consumarlo.

Siamo sicuri che il prodotto soddisferà le tue aspettative. E se risultasse il contrario, ti diamo una garanzia totale di 90 giorni per la restituzione del prodotto in caso di insoddisfazione.

Inoltre la spedizione è gratuita in 24/48 ore, puoi pagare comodamente alla consegna!

Se ti è piaciuto l'articolo condividilo
Articoli più letti